Non essere così acido

Torno su un argomento sul quale mi sono espresso – anzi no, lasciamo perdere espresso; diciamo sul quale ho scritto – diverse volte. Mi spiace per i lettori che hanno già ritrovato gli stessi concetti nei miei scritti, d’altra...[leggi]

17 ago 2016 4

Vecchie glorie

La circostanza di un piccolo trasloco mi ha dato l’occasione di rinvenire, in un angolo fino a ieri pressoché irraggiungibile della cantina, alcune bottiglie italiche di vendemmie abbastanza lontane. Ho deciso di stapparne tre o...[leggi]

12 ago 2016 2

Le mode del momento nel mondo del vino: puntata estiva

Sull’uso e l’abuso dei forestierismi, e specificamente degli anglismi, da parte di chi crede di risultare fico mettendone due o tre per frase, ho già scritto varie volte; e prima di me penne ben più autorevoli. Non sarebbe dunque...[leggi]

10 ago 2016 1

Il vino e il genius loci

Valutare un vino è un mestiere difficile, che vive in un equilibrio sottilissimo tra due estremi: il primato della degustazione, che è in sé fonte di pericolose deviazioni in nome di una presunta e inattingibile oggettività; e...[leggi]

05 ago 2016 1

Un Cinque Terre tutto bocca e niente naso

Cinque Terre uguale bellezza paesaggistica sublime e insieme incubo redazionale, nella mia esperienza. Quando si trattava di chiudere la guida dei vini, non si sfuggiva al combattimento corpo a corpo con i colleghi responsabili...[leggi]

03 ago 2016 0

Un vino per sognare

In un mondo ideale – per i produttori – vino dovrebbe far rima con quotidiano. Purtroppo i consumi pro capite calano e la bottiglia di bianco o di rosso non fa parte più dell’arredo indispensabile della tavola. Rimane però, come...[leggi]

29 lug 2016 1

Il Chianti quintessenziale

Non essendo un grande viaggiatore vado a Lamole con modesta frequenza, diciamo una volta ogni ventidue anni. Sono tornato finalmente pochi giorni fa nel raccolto comprensorio sopra Panzano, un tempo nemmeno tanto remoto quasi del...[leggi]

27 lug 2016 0

Un vino Passito che non stanca il palato, anzi...

Come critico sono tenuto a valutarli in modo imparziale, ma come bevitore non li amo affatto: i vini dolci hanno un limite gravissimo per me, sono appunto dolci. La dolcezza dolce è per me ben più difficile da accettare...[leggi]

22 lug 2016 1

La prevalenza del vino mosso

“Le bollicine tirano tantissimo”, mi dice un ragazzino sommelier indicando i vini di maggior successo nel suo locale. Una frase che sarebbe suonata priva di senso anche solo trent’anni fa: non in un contesto enoico, proprio...[leggi]

20 lug 2016 1

Il fenomeno globale del Prosecco

Ammetto con qualche imbarazzo che del Prosecco non so nulla, come non so nulla di molti altri vini terrestri, beninteso. Del Prosecco osservo a distanza l’impressionante fenomeno espansionistico, che lo porta sia a conquistare...[leggi]

15 lug 2016 0