Un vino Passito che non stanca il palato, anzi...

Come critico sono tenuto a valutarli in modo imparziale, ma come bevitore non li amo affatto: i vini dolci hanno un limite gravissimo per me, sono appunto dolci. La dolcezza dolce è per me ben più difficile da accettare...[leggi]

22 lug 2016 0

La prevalenza del vino mosso

“Le bollicine tirano tantissimo”, mi dice un ragazzino sommelier indicando i vini di maggior successo nel suo locale. Una frase che sarebbe suonata priva di senso anche solo trent’anni fa: non in un contesto enoico, proprio...[leggi]

20 lug 2016 1

Il fenomeno globale del Prosecco

Ammetto con qualche imbarazzo che del Prosecco non so nulla, come non so nulla di molti altri vini terrestri, beninteso. Del Prosecco osservo a distanza l’impressionante fenomeno espansionistico, che lo porta sia a conquistare...[leggi]

15 lug 2016 0

Vino: il taglio bordolese è vivo e lotta insieme a noi

Il fatto sorprenderà molti bevitori vinnaturisti, ma i rossi ottenuti dal cosiddetto taglio bordolese non si sono estinti in epoca preistorica, “quando le selve del Pleistocene rendevano impensabile un esercizio ferroviario a...[leggi]

13 lug 2016 2

L’astrazione consolatoria del vino contadino

Le visioni idealizzate del mondo spesso consolano, e altrettanto spesso sono lontane dalla realtà. L’aggettivo contadino ha compiuto una parabola significativa presso i bevitori di vino. Un tempo era sinonimo di pratiche...[leggi]

08 lug 2016 1

Il vino sfuso di qualità esiste

Di produttori profondamente convinti della bontà della biodinamica ne ho conosciuti molti, in questi ultimi due decenni. Ma pochissimi, forse nessuno mostra una determinazione e un fervore partigiano paragonabili a quelli di...[leggi]

06 lug 2016 5

Bere un (vino) Quotidiano

Fenomeno apprezzabile ma ambivalente, insieme serio e ammiccante, il progetto “Triple A” convince per due terzi. Le tre A stanno per le iniziali di agricoltori, artigiani e artisti. Agricoltori e artigiani torna, ci mancherebbe,...[leggi]

01 lug 2016 0

Cos’è un vino fenolico e perché spesso non è una buona cosa

Avvertenza per chi vuole saltare la parte masturbatoria: trovate il vino recensito oggi al paragrafo sette. Il gergo della degustazione fa ridere e di questo siamo consapevoli da sempre senza bisogno di scomodare Albanese....[leggi]

29 giu 2016 1

Riprovare oggi i rossi del cosiddetto Rinascimento del vino italiano

Nella ricerca ansiosa, ma anche vitalistica, di nuovi stimoli sensoriali e culturali, gli enofagi più attivi si spingono in territori estremi, impensabili fino a qualche anno fa. Un gruppo di assaggio romano che conosco, dopo...[leggi]

24 giu 2016 1

Monocromo: un bianco tutto meno che monotono

Una personalità multiforme non è garanzia di successo nelle imprese. Uno può essere un mediocre grigiastro sul piano umano e fare vini scintillanti; parallelamente un personaggio ammirevole, ricco di idee, fantasia, energie, può...[leggi]

22 giu 2016 0