SOTTOPIATTO Dove mangiare

Locanda al Gambero Rosso

di Marco Bolasco 18 lug 2014 3

Una delle più grandi trattorie italiane, a San Piero in Bagno.

Locanda al Gambero Rosso

Foto di Tiziana e Gianni Baldizzone

Ci sono almeno due ragioni per venire a San Piero in Bagno alla Locanda al Gambero Rosso. E non c’entrano nulla con la storia di Pinocchio. La prima è che questa è una delle più grandi trattorie italiane: raffinata tavola di tradizione fondata sugli intensi sapori di una parte di Romagna poco conosciuta. La seconda è che –ahinoi- a fine estate la Locanda chiuderà i battenti.

Dunque c’è ancora poco meno di due mesi per programmare una visita in questo piccolo paese a cavallo fra Toscana, Umbria ed Emilia Romagna, località termale immersa in un verde intenso. 
Entrando al Gambero Rosso si ha immediatamente la sensazione di entrare in una casa privata, qualcosa di molto più accogliente di un ristorante.

Foto di Tiziana e Gianni Baldizzone

Al lavoro, in effetti, c’è una famiglia intera, con ruoli precisi fra cucina, cantina, servizio e…la raccolta delle erbe. Già perché uno degli elementi identitari di questa cucina sono proprio le erbe selvatiche: acetosella, tarassaco, ortica, solo per citarne alcune. Vanno raccolti con cura e abbinati con altrettanta precisione, altrimenti equilibrio e gusto sono a rischio.

 

In tavola arriveranno poi zuppa di ortiche, tortino alle erbe (con un po’ di crema di formaggio), fresco carpaccio arricchito da erbe crude, panzanella. Ma anche piatti sapidi e importanti come i tortelli di magro con il ragù di mora romagnola o lo spezzatino. Si chiude invece con il “caffè in forchetta” (sorta di budino al caffè) e ci si porta via il ricordo indelebile di una terra e di una famiglia speciali.

Foto di Tiziana e Gianni Baldizzone

Locanda al Gambero Rosso
via G. Verdi, 5
47021 Bagno di Romagna loc. S. Piero (FC)
Tel. 0543 903405
www.locandagamberorosso.it

COMMENTI (3) AGGIUNGI UN COMMENTO



* Campi obbligatori

Alessandro Morichetti
18 luglio 2014 14:03 Perché chiude?
Fabrizio Perinelli
19 luglio 2014 19:00 Perché chiude ??? Non lo trovo giusto...
Marco Bolasco
20 luglio 2014 13:22 La locanda chiude perché, giunto il momento del pensionamento, non c'è continuità nella gestione familiare. Un vero peccato.