IMG_0534

Locande d’Italia

L’uscita di una guida è sempre un momento particolare. La guardi ed è un po’ come aver partorito: ci hai lavorato su per settimane, spesso mesi. Sei commosso e orgoglioso. La guardi e cerchi di capire se è tutto in ordine: conosci perfettamente ogni riga e hai guardato e riguardato l’impaginato per giorni. La guardi e cerchi l’errore: sai che ce n’è e che te lo porterai dietro fino all’edizione successiva. Questo succede in redazione.

Per ogni guida, di carta.

Già perché Locande d’Italia 2013, la guida slow al dormire, tanti indirizzi con un’identità precisa e prezzi contenuti, esce domani in libreria ma è da oggi online su Apple Store. E’ la prima volta che mi capita che una guida sia prima online che in libreria. Ma non è un caso, ci abbiamo lavorato su.

Il layout è nuovo, l’interfaccia anche, siamo andati (crediamo) un pezzetto avanti rispetto ad Osterie, che resta il nostro piccolo caso editorialelettronico qui a Slow Food Editore: 7000 download in sei mesi, a 7.99euro. La cosa nuova e interessante di Locande è la possibilità di consultare zone di grande interesse turistico. Nonché il fatto che si possa interfacciare con Osterie, per chi ce l’ha già. Ma mi fermo qui e non rovino la sorpresa ;-)

[slideshow]

6 commenti
      • antonio
        antonio says:

        In termini di download o tecnicamente? Per quanto riguarda i download io saro’ il primo ad acquistarla, per il resto credo che il bacino di utenti android sia abbastanza grande (del resto tutte le app importanti sono ormai sia su app store che google play). Tecnicamente non so, non credo sia impossibile da realizzare, per quanto ne so si tratta comunque di piattaforme simili.

        Al di la’ di questo, complimenti per l’ottimo lavoro :-) Per rimediare comprero’ l’edizione cartacea su amazon, in attesa di trovarla sul google play :D

        Rispondi
        • marcobolasco
          marcobolasco says:

          Grazie Antonio! Io intendevo i download perché i dati che abbiamo sono che gli utenti Android scaricano ma quelli Iphone comprano ;-)
          Ad ogni modo un approfondimento dobbiamo farlo, le cose stanno evolvendo molto velocemente.

          Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>